UN 5X1000 DI DIFFERENZA

5X1000 Dichiarazione di Differenza
SCARICA IL PROMEMORIA

Schierati con noi contro l’indifferenza. A favore delle scelte consapevoli. A favore della protezione e del rispetto di tutti. Soprattutto di chi non può difendersi. Aiutaci a cambiare il comportamento dei produttori, le decisioni dei politici, il futuro di tutti.

La differenza sei tu

Ci battiamo ogni giorno per migliorare le condizioni degli animali negli allevamenti e continuiamo a ottenere, anno dopo anno, risultati concreti e importanti. Sollecitiamo le grandi aziende alimentari e i politici a compiere scelte a favore degli animali. Spingiamo le aziende agroalimentari ad adottare pratiche di allevamento più rispettose del benessere animale: ogni anno 342 milioni di animali conducono una vita migliore grazie alla costanza di questo lavoro. Facciamo pressione sui legislatori perché promulghino nuove leggi a protezione degli animali negli allevamenti e si impegnino a far rispettare quelle esistenti.

Schierati al nostro fianco: aiutaci a continuare a far conoscere la verità sulle terribili condizioni degli animali negli allevamenti intensivi.

Destina il 5 x 1000 a CIWF nella tua dichiarazione dei redditi. É semplice e completamente gratuito.

CODICE FISCALE 91373260370


Perché più persone conoscono la realtà, più persone vorranno cambiarla: le scelte alimentari di tutti noi possono spingere i produttori a trasformare i metodi di allevamento. Facciamolo insieme, iniziando da oggi. Anzi, da ieri: costruiamo un futuro di Differenza. Per gli animali, per le persone, per l’ambiente. La Differenza siamo noi. Siamo la loro speranza.

Come donare

SCARICA IL PROMEMORIA

Se presenti il Modello 730 o Unico

Compila la scheda sul modello 730 o Unico


Se non sei tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi

Anche se non devi presentare la dichiarazione dei redditi puoi devolvere a CIWF Italia Onlus il tuo 5 per mille:

  1. Compila la scheda fornita insieme alla Certificazione Unica dal tuo datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, firmando nel riquadro indicato come "Sostegno del volontariato..." e indicando il codice fiscale di CIWF Italia Onlus: 91373260370
  2. Inserisci la scheda in una busta chiusa
  3. Scrivi sulla busta "DESTINAZIONE CINQUE PER MILLE IRPEF" e indica il tuo cognome, nome e codice fiscale
  4. Consegnala a un ufficio postale (che la riceverà gratuitamente) o a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, commercialisti...)

COSA ABBIAMO FATTO E
POSSIAMO FARE GRAZIE A TE

  • Investigazioni
    Investigazioni sul territorio

    Realizziamo indagini totalmente indipendenti, per documentare la triste realtà dell’allevamento intensivo in Italia.  Con il tuo aiuto possiamo far sapere la verità a sempre più persone.

  • Basta animali in gabbia
    Basta animali in gabbia

    Abbiamo raccolto 500.000 firme con le nostre petizioni in tutta Europa per chiedere il divieto dell’uso di gabbie negli allevamenti europei. Il percorso verso questo traguardo è già tracciato: nel 2007 siamo riusciti a far vietare i recinti individuali per i vitelli; nel 2012 le gabbie di batteria per le galline e nel 2013 abbiamo ottenuto il divieto parziale di utilizzo delle gabbie di gestazione per scrofe. Insieme a te possiamo creare una nuova era senza gabbie.

  • Non nel mio piatto
    Non nel mio Piatto

    Grazie al sostegno dei nostri donatori, abbiamo prodotto un video di denuncia sulle orribili condizioni di vita degli animali negli allevamenti italiani. Proiettato in oltre 400 sale cinematografiche in tutta Italia, lo spot è stato citato dalle più importanti testate giornalistiche e visto da oltre 5 milioni di persone. Vogliamo continuare la nostra lotta contro la falsa propaganda e le etichette ingannevoli dell'industria agrolimentare.

  • 290
    Stop all'esportazione di animali vivi fuori dall'UE

    Siamo riusciti ad ottenere l’appoggio di 115 parlamentari europei per mettere fine a questo crudele commercio. Abbiamo fatto chiudere il macello degli orrori di Beirut e grazie anche alla nostra pressione il Libano si è dotato della sua prima legge di protezione animale. In Italia, oltre 20 parlamentari si sono schierati al nostro fianco in questa importante battaglia.

  • Impatti degli allevamenti intensivi
    Impatti degli allevamenti intensivi

    Con Farmageddon, il libro scritto dal direttore internazionale di CIWF, abbiamo esposto 51 milioni di persone agli impatti devastanti dell’allevamento intensivo sull’ambiente, gli animali e le persone. Pubblicato in 13 Paesi, fra cui l’Italia, è stato presentato in prestigiosi Festival, in Parlamento e alla Fao e ne hanno parlato importanti riviste, radio e quotidiani, tra cui Repubblica, Espresso, Corriere della Sera.

  • Antibioticoresistenza
    Stop all'abuso di antibiotici negli allevamenti

    Per fermare questo uso scellerato, che mette a rischio anche la nostra salute, CIWF ha lanciato la coalizione “Save our antibiotics”, di cui fanno parte altre 37 organizzazioni. Anche grazie alla nostra pressione, la Commissione Europea ha cambiato orientamento: non supporta più l’uso routinario di antibiotici negli allevamenti, pratica contro la quale ha votato anche il Parlamento Europeo. CIWF Italia ha lanciato una petizione per chiedere un piano obbligatorio di riduzione dell’utilizzo di antibiotici negli allevamenti su scala nazionale e trasparenza sulla diffusione dei dati.

 

RICEVI IL PROMEMORIA

Inserisci i tuoi dati per ricevere un'email con il nostro codice fiscale.